Roberta Pinotti con i lavoratori Fincantieri a Riva Trigoso
3 febbraio 2018

Varata a Riva Trigoso la nave Marceglia per il programma FREMM

Varata a Riva Trigoso la nave Antonio Marceglia, la Fregata Europea Multi-Missione commissionata dalla Marina Militare a Fincantieri. È l’ottava unità del programma FREMM e sarà impiegata nei teatri operativi nazionali e internazionali da uomini e donne che lavoreranno per la sicurezza dei nostri mari.
La Difesa è un fondamento primario dello Stato e negli ultimi anni abbiamo scelto di rafforzarla anche investendo più risorse, perché sappiamo che le minacce sono aumentate e che non possiamo abbassare la guardia. Ma investire sulla Difesa vuol dire anche investire sulla competitività del Paese e delle sue aziende. Nel 2011 Fincantieri rischiava di chiudere dei cantieri a causa della crisi. Ci sono volute le battaglie dei lavoratori, la determinazione dell’azienda e un’intensa attività politica – che ho condotto anch’io in prima persona sia in Commissione Difesa che come sottosegretario e Ministro – perché il settore della cantieristica navale potesse ripartire.
Oggi Fincantieri può continuare a portare nel mondo l’eccellenza italiana ed è un attore fondamentale anche nel percorso verso una difesa comune europea: è difficile avere integrazione militare senza integrazione industriale. Anche per questo stiamo rafforzando il lavoro fatto insieme alla Francia per costruire un “campione” della cantieristica europea.
La cerimonia del varo è stata anche occasione per ringraziare ancora una volta gli uomini e le donne della Marina, che ogni giorno con professionalità, cervello e cuore lavorano in Italia e all’estero per farci sentire sicuri e protetti.
Viva nave Marceglia, viva la Marina, viva le Forze Armate, viva l’Italia!

Condividi: