News

Roberta Pinotti 16 Luglio 2016

Più intelligence per prevenire. Per “Strade sicure” 7 mila soldati.

Stiamo combattendo Daesh sul suo territorio, con successi importanti, e dobbiamo continuare a farlo perché i proclami di morte vengono da lì. Ma, allo stesso tempo, deve rimanere altissimo il livello di guardia nelle nostre città e comunità. Ci sono i quasi 7mila militari di “Strade sicure”, una presenza visibile e rassicurante, e ci sono forze dell’ordine, intelligence, magistrati e analisti delle forze armate che ogni giorno tengono sotto controllo ogni minimo segnale d'allarme che venga dai territori.

7 Luglio 2016

Approvato il decreto di proroga per le missioni internazionali

L'impegno italiano per la sicurezza internazionale continua. La Camera ha approvato a larga maggioranza il decreto che proroga le missioni internazionali delle Forze armate e delle Forze di Polizia nonché gli interventi di cooperazione allo sviluppo e a sostegno dei processi di pace e stabilizzazione. Ci sono mediamente 6.000 militari italiani impegnati fuori dal territorio nazionale.

6 Luglio 2016

Contro il terrorismo un ponte tra Nato e Mosca e un’Europa più integrata

La Nato ha grandi capacità militari, ma finora ha ragionato molto sulla deterrenza o il contenimento del conflitto. Oggi siamo di fronte a un terrorismo che in parte si è fatto Stato, ma che ora si espande con attacchi kamikaze in tutto il mondo. Ecco perché occorre un salto di qualità, per esempio sulla cyber security o sulla condivisione dell'intelligence.

15 Giugno 2016

Al meeting NATO dei Ministri della Difesa

La NATO lavora unita sulle grandi sfide e riconosce sempre di più il lavoro dell'Italia, non solo per l'impegno su più fronti – siamo tra i principali contributori delle più importanti missioni in atto - ma anche per la nostra capacità di proporre soluzioni. È un fatto emerso molto chiaramente dal meeting dei Ministri della Difesa della NATO, che si è concluso oggi a Bruxelles.

10 Giugno 2016

A bordo della Vespucci, nella mia Genova

La nave scuola “Amerigo Vespucci” resta un concentrato di tradizioni e cultura dell’Italia e della Marina Militare, conosciuto in tutto il mondo. È diventato ormai leggenda il complimento che le venne fatto nel 1962 dalla portaerei americana USS Independence: l'unità lampeggiò il classico «Chi siete» e, alla risposta «Nave scuola Amerigo Vespucci, Marina Militare Italiana», gli americani risposero «Siete la più bella nave del mondo».

6 Giugno 2016

202° anniversario della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri

Oggi abbiamo celebrato un altro anno di costante dedizione, spirito di sacrificio e solidarietà dimostrati quotidianamente in Italia e all’estero. Non dobbiamo mai dimenticare il prezzo che tutti i Servitori delle nostre Istituzioni sono troppo spesso chiamati a pagare, affinché tutti noi, insieme ai nostri cari, possiamo continuare a godere di quella libertà e di quella sicurezza a cui siamo talmente abituati da dare ormai quasi per scontate.