13 Settembre 2016

Missione Ippocrate, il mio intervento a SkyTg24

L’Italia ha a cuore l’aiuto umanitario chiesto con cortesia e urgenza dal premier libico Sarraj. La richiesta è quella di supportare e aumentare le loro capacità sanitarie per curare i feriti che valorosamente – e per la sicurezza di tutti – hanno combattuto contro l’Isis. All’interno della missione ‘Ippocrate’, realizzeremo un ospedale da campo che prevede la presenza di circa trecento unità tra personale medico, addetti alla logistica e forze di protezione. L’ospedale andrà a regime nel giro di circa tre settimane e fornirà triage, pronto soccorso, visite ambulatoriali, trasfusioni di sangue e possibilità di ricovero per oltre cinquanta pazienti.

Condividi: