Roberta Pinotti con un militare italiano della missione UNIFIL
11 febbraio 2018

La Difesa vicina a uomini e donne delle Forze Armate

Uno dei più importanti risultati raggiunti nel corso del mio mandato di Ministro è la presentazione del “Libro bianco per la sicurezza internazionale e la difesa”, pensato per rendere la Difesa italiana sempre più aperta alle esigenze della popolazione ma anche sempre più integrata con le alleanze internazionali.
Non solo riforme strutturali in questi anni, ma anche vicinanza alle esigenze di uomini e donne della Difesa: dal riordino delle carriere al rinnovo del contratto per le Forze armate, di sicurezza e di polizia, dallo sblocco di concorsi fermi dal 2008 ai finanziamenti per aprire degli asili nido nelle strutture della Difesa.
Poi attenzione alla professionalità e alla dedizione del personale civile: con la legge di bilancio per il 2018 sono stati stanziati 21 milioni di euro annui per il triennio 2018 – 2020 da destinare, attraverso la contrattazione nazionale integrativa, al personale delle aree funzionali e la ripresa delle progressioni economiche ferme dal 2010.
Ma il mio mandato è stato anche quello del ritorno in Italia dei Marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone: riabbracciarli e saperli di nuovo accanto alle loro famiglie è stato un momento di grande commozione e grande felicità.

Condividi: