15 maggio 2018

Il mio grazie ai nostri militari impegnati in Libano

Ho portato il mio saluto ai nostri militari impegnati in Libano, un Paese importante per la stabilità della Regione del Vicino Oriente.

L’Italia sarà al suo fianco per la costruzione della sicurezza del Paese e la gestione della crisi dei profughi e per sostenere lo sviluppo economico, culturale e sociale. La stabilità di quest’area è fondamentale per la sicurezza internazionale e l’Italia vuole impegnarsi non solo con la missione UNIFIL dell’ONU, ma anche con missioni bilaterali come la MIBIL, che funziona egregiamente e che contribuisce a cementare ulteriormente il rapporto tra le Forze armate dei due Paesi.

La capacità dei nostri militari di essere professionisti molto duttili ha consentito di mantenere l’equilibrio in un territorio attraversato da forti tensioni. Un ruolo importante riconosciuto da tutti – popolazioni, autorità locali, alleati – per capacità, prontezza e operatività.
Le Forze Armate impegnate all’estero sono una parte dell’Italia che contribuisce a migliorare la reputazione del nostro Paese nel mondo. A loro va il mio grazie per quanto hanno fatto e quanto ancora potranno fare. Sono certa che sapranno portare sempre più in alto il nome della nostra Patria.

 

Condividi: