12 aprile 2017

A Castellammare per il varo del troncone di prua della LSS “Vulcano”.

Questa mattina a Castellammare di Stabia ho assistito al varo in mare del troncone di prua dell’unità di supporto logistico LSS (Logistic Support Ship) “Vulcano”, un lavoro svolto con perizia dai lavoratori di Fincantieri e concluso nei tempi assegnati per conto della Marina Militare. Il cantiere di Castellammare è un luogo storico, in cui sono state costruite la “Amerigo Vespucci” e la “Vittorio Veneto” e che dal 1971 non varava più navi militari.

L’evento di oggi è stato quindi un momento di grande orgoglio. E lo è stato anche perché rappresenta il culmine di un processo che ha visto il Governo al fianco di Fincantieri e dei suoi lavoratori in un momento di sofferenza: attraverso la “legge navale” abbiamo infatti garantito le attività degli impianti e al contempo rinnovato le navi della flotta della Marina Militare.

Ci sono stati momenti in cui si parlava di chiudere alcuni cantieri navali, cosa che fortunatamente abbiamo evitato, perché chiudere un cantiere navale vuol dire non solo mettere in difficoltà i lavoratori ma anche distruggere un pezzo dell’identità italiana. Ora possiamo guardare al futuro con occhi diversi, anche grazie alla grande capacità di Fincantieri di intrecciare rapporti con aziende internazionali e con tutta l’industria europea della difesa.

Condividi: